Gabriele Pesaresi

Contrabbasso

Diplomato in contrabbasso presso il Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro e in “Jazz e musiche improvvisate del novecento” presso il conservatorio “G.B.Martini” di Bologna. Ha studiato con Paolino Dalla Porta, Furio Di Castri, Paolo Ghetti, Giovanni Tommaso, Bruno Tommaso. Presso l’Associazione “Siena Jazz” ha frequentato i seminari di “Alta Qualificazione Professionale” ottenendo una borsa di studio nel 1999 e i corsi per trio tenuti da Stefano Battaglia. Ha suonato in numerose rassegne in Italia e all’estero (Portogallo, Svizzera, Francia, Slovenia, Repubblica Slovacca, Turchia, Cina, Giappone). Nel 2001 con il trio Istralia ha vinto il concorso per giovani musicisti Jazz a Genova. Ha collaborato con il poeta Filippo Davoli a “Macerata Estate 2000 - Il viaggio di poesia”, con la compagnia “I sensibili di Castracane” nello spettacolo “Cri du Coeur pour Edith Piaf” e con David Riondino né “La buona novella” di Fabrizio De André. E’ insegnante di contrabbasso presso la Scuola “Bettino Padovano” di Senigallia, seminari di Arcevia Jazz Feast e Campus in musica –Giardini Naxos. Ha suonato con Enrico Rava, Kenny Wheeler, John Taylor, Fabrizio Bosso, Gianni Basso, Javier Girotto, Mauro Negri, Renato Sellani, Daniele Scannapieco, Marco Tamburini, Massimo Manzi, Augusto Mancinelli, Tomaso Lama, Ramberto Ciammarughi, Paolo Di Sabatino, Roberto Rossi, Fabio Petretti, Rossano Emili, Achille Succi, Simone Guiducci, Renzo Ruggeri, Simone Zanchini. Ha registrato “Voyage” (Samuele Garofoli quintet), “A smile behind the veil” (Isabella Celentano), “Istralia” (trio Istralia), “Oktogon” di Walter Gaeta, “Another day” di Luigi Ferrara, “Risvegli” (Ciccon’dela), “La Stele di Rosetta” (Marco Di Battista), “Double Rainbow” (di Rosalba Lazzarotto), “Canzoni and more” (quartetto Mauro De Federicis + orchestra d’archi “Città aperta”), “Intima” (Mojca Maljevac + trio Istralia), “dopo la nebbia” (Simone La Maida), “Speakin’4” (con Mandolini,De Federicis, Desiderio), “Jenny B in concert” (Live at Università degli Studi di Teramo), ),”Un lungo viaggio” (Gianluca Caporale Quartet+Fabrizio Bosso e Massimo Morganti) e, in uscita nel 2008 con Kenny Wheeler e la Colours Jazz Orchestra.